giovedì 27 novembre 2014

Mercoledì 3 dicembre inaugurazione della Mostra fotografica La scuola di ieri e la scuola di oggi, immagini e parole

La mostra fotografica al Liceo Caravaggio di via Prinetti - Milano, zona Via Padova. La Fondazione festeggia l'anniversario proponendo alla città un calendario di eventi gratuiti ed accessibili a persone con disabilità uditive e sensoriali


Il Pio Istituto dei Sordi di Milano festeggia quest’anno il centossessantesimo anno di vita e presenta, per l'occasione, un calendario di eventi ed iniziative gratuiti per celebrare l'importante anniversario, ma anche e soprattutto per fare il punto sull'accessibilità della fruizione dell’espressione artistica nel XXI Secolo, sulle innovazioni ma anche sulle necessità e possibilità di miglioramento. Dopo i primi quattro eventi di novembre e dicembre, la programmazione delle iniziative proseguirà anche per tutto il 2015, anno di Expo.


Mercoledì 3 Dicembre 2014, come ultimo evento del 2014 (dopo un concerto e due spettacoli teatrali accessibili al Teatro Leonardo a Milano), in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, al Liceo Artistico Caravaggio (Ex Pio Istituto dei Sordi) inaugura la Mostra fotografica "La scuola di ieri e la scuola di oggi, immagini e parole".

Una mostra di immagini storiche dell'Istituto che, dal 1927 al 1985, è stato Scuola speciale rivolta ai ragazzi sordomuti della città. Dagli anni '80 la scuola, sempre di proprietà della Fondazione Pio Istituto dei Sordi, è gestita dalla Provincia di Milano come liceo artistico pubblico.

Alla mattina invece, un incontro rivolto agli studenti con Giancarlo Onger, vicepresidente CNIS e l'ex studente con disabilità uditiva, Giuseppe Del Grosso, che racconterà la vita nella scuola negli anni '50 e che ha svolto un lungo lavoro di recupero storico delle fotografie di proprietà del Pio Istituto. La mostra inaugurerà alle ore 17.00, di mercoledì 3 dicembre, in via Prinetti 47 a Milano e proseguirà fino alll'11 dicembre.




Il Direttore generale del Pio Istituto Stefano Cattaneo: "Festeggiare un Anniversario è fare memoria di una storia che nasce nel nostro caso da lontano: vuol dire ricordare da dove siamo venuti. Perché questo può aiutarci a capire dove dobbiamo andare. E lo vogliamo condividere con tutti. Per questo abbiamo deciso di offrire alla città tante iniziative gratuite. L'arte senza barriere è un potente mezzo di inclusione sociale, sancita dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità". (Ndr. art. 30 L.18/09).
Gli eventi in occasione del 160° presentano il mondo della sordità a chi non lo conosce, attraverso l'arte, il teatro e la musica. Tutte le iniziative culturali sono accessibili anche a chi solitamente è escluso nella fruizione di queste forme artistiche. La storia del Pio Istituto dei Sordi di Milano ha attraversato tre secoli ed è giunta fino ad oggi, tracciando la strada anche per il futuro grazie ad un'esperienza storicamente importante nei servizi rivolti a persone con disabilità uditiva.

Da 160 anni l'attività della Fondazione si rivolge a persone in condizione di disabilità uditiva, nel campo formativo, educativo, assistenziale e socio-sanitario, spesso in supplenza di un welfare statale insufficiente a dare risposte ai bisogni delle persone disabili. L'obiettivo futuro consiste nel continuare su questo percorso, con forme sempre nuove ed attualizzate, al servizio delle persone sorde, ampliando lo sguardo, individuando le nuove priorità di intervento, collaborando responsabilmente con quanti, a diverso titolo, soprattutto nel Terzo e Quarto Settore, operano con passione e generosità a favore e a fianco delle persone non udenti e ipoudenti.
Ingresso Libero.

Informazioni
su www.pioistitutodeisordi.org - email: urp@pioistitutodeisordi.org .


Il monumento a Giulio Tarra, educatore dei sordi
AL SAC. CAV. GIULIO TARRA
PRIMO RETTORE E MAESTRO DI QUESTO ISTITUTO
PADRE DEI SORDOMUTI
LA COMMISSIONME AMMINISTRATRICE
RICONOSCENTE
AN. XXV APRILE MDCCCXVII...

La Fondazione PIO ISTITUTO dei SORDI nasce nel 1854, ha sede a Milano e si occupa della promozione e realizzazione di servizi a favore di persone con disabilità uditiva, non solo sul territorio della Repubblica Italiana, favorendo percorsi di inclusione sociale attraverso forme globali di sostegno alla persona. Eroga fondi finalizzati a progetti aventi come obiettivo il superamento, anche con la ricerca di soluzioni tecnologiche, delle barriere di comunicazione e delle difficoltà di interazione derivanti dai problemi causati dalla sordità. Realizza attività divulgative per la diffusione della conoscenza dei temi inerenti alla sordità.

PER SAPERE DI PIU'

______________________________________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento