giovedì 10 dicembre 2020

Il coronavirus e le persone sorde in Italia

Marilena Abbatepaolo, la prima preside non udente d’Italia.
Coraggio e determinazione, resilienza e visione. Sono le doti di Marilena Abbatepaolo, dirigente 42enne che conduce una battaglia ambiziosa: ridare il sorriso alla scuola italiana. Anche attraverso l’uso delle mascherine trasparenti, indispensabili per i sordi e fondamentali per riavvicinare tutti

lunedì 7 dicembre 2020

Persone sordocieche: Lega del Filo d’Oro, “no a esclusione sociale. Servono piena attuazione legge 107/2010 e riconoscimento Lis”

Le persone sordocieche e pluriminorate psicosensorali sono a rischio di totale esclusione sociale, ma nessuno deve essere lasciato indietro.  E’ il monito lanciato dalla Lega del Filo d’Oro in vista della Giornata internazionale delle persone con disabilità che ricorre il 3 dicembre perché, si legge in un comunicato, “a causa delle limitazioni imposte per contenere la seconda ondata della pandemia di Covid-19, le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali rischiano di vivere totalmente isolate dalla società, e le loro famiglie di dover sopperire ai servizi assistenziali e riabilitativi erogati a singhiozzo o fortemente ridotti”. 

Duomo di Milano e la Lingua dei Segni Italiana-

Le celebrazioni più importanti in Duomo tradotte per i non udenti. Al via la collaborazione tra Diocesi e Fabbrica del Duomo, un segno di attenzione fortemente raccomandato dall’arcivescovo Delpini. A cominciare dal Pontificale in occasione dell’Immacolata, martedì 8 dicembre, le celebrazioni più importanti dell’anno liturgico, presiedute in Duomo dall’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, saranno tradotte nel linguaggio dei segni e sottotitolate.

domenica 6 dicembre 2020

Covid. Medico specializzando impara la lingua dei segni per aiutare sorda

Al Gemelli il dottor D'Angelo cerca in rete un “dizionario” che gli traduca «almeno le cose più semplici e necessarie». E la 37enne, già in fase acuta, si rasserena. «Ha vinto l’umanità»

sabato 5 dicembre 2020

La storia della riminese Anita: quando la volontà e la forza superano le barriere della disabilità


Abita a Pietracuta di San Leo una giovane che si è realizzata nello sport e nello studio. Foto: Il sindaco di San Leo Leonardo Bindi, Anita e Martina Rinaldi, consigliere delegato alle politiche sociali.
Oggi (giovedì 3 dicembre) ricorre la Giornata internazionale delle persone con disabilità, istituita nel 1981, un momento per sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di abbattere ogni tipo di barriera e garantire una piena inclusione.

venerdì 4 dicembre 2020

Messaggio del Santo Padre in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità

Cari fratelli e sorelle!
La celebrazione della Giornata internazionale delle persone con disabilità è occasione, quest’anno, per esprimere la mia vicinanza a quanti state vivendo situazioni di particolare difficoltà in questa crisi pandemica. Siamo tutti sulla stessa barca in mezzo a un mare agitato che può farci paura; ma in questa barca alcuni fanno più fatica, e tra questi le persone con disabilità gravi.

Covid. Consulcesi: “Sono 45 mila gli italiani sordi che non riescono a comunicare con il medico”

Il problema riguarda 7 milioni di persone con gravi difficoltà nella comunicazione e nell’interazione sociale. In collaborazione con Associazione Emergenza Sordi, Consulcesi lancia corso per migliorare dialogo in caso di necessità.

A causa delle regole imposte dalla pandemia, le persone sorde stanno vivendo forti limitazioni nella comunicazione e nell’interazione sociale legata principalmente alla necessità di usare le mascherine.

martedì 1 dicembre 2020

Essere CODA: farsi ponte tra due realtà, le interviste importanti. Coda (Children of deaf adults) è un acronimo internazionale nato negli Stati Uniti nel 1983 e scelto per indicare i figli udenti di genitori sordi

Mauro Mottinelli: leggere è l'unico modo per apprendere
Amare sé stessi è l'inizio di una storia d'amore lunga tutta la vita. Oscar Wilde
Psicologo clinico, psicoterapeuta e psicopatologo forense, CTU del Tribunale di Brescia, formatore, esperto di sordità. Ha attivato i “Gruppi d’incontro per adolescenti sordi” presso l’Istituto Statale dei Sordi di Roma con Rosanna Bosi e Roberta Tomassini.