martedì 7 maggio 2013

Galleria degli Uffizi, il nuovo progetto visivo per i sordi

Al Museo di Firenze, Galleria degli Uffizi, un nuovo progetto didattico per i non udenti. Dieci icone, dieci capolavori da capire attraverso la lingua dei segni italiana (Lis). È questo il progetto ''Insegnami l'arte'' promosso dalla sezione didattica del Polo Museale Fiorentino.

Nell'ambito delle attività dedicate al miglioramento dell'accessibilità alla Galleria degli Uffizi da parte delle persone con disabilità, e in particolare i ragazzi in età scolare, la sezione didattica ha realizzato un progetto interattivo e multimediale appositamente pensato per assecondare le modalità di apprendimento dei ragazzi sordi intitolato ''Insegnami l'arte'': un percorso che seleziona dieci capolavori realizzati tra il XVI e il XVIII secolo, come la ''Maesta'' di Giotto, l'''Adorazione dei Magi'' di Gentile da Fabriano, ''L'annunciazione'' di Leonardo, ''La nascita di venere'' e ''La primavera'' di Botticelli, ''La Sacra Famiglia'' di Michelangelo, ''La Madonna del Cardellino'' di Raffaello e ''Medusa'' di Caravaggio.
Il titolo dell'iniziativa gioca sull'associazione delle parole ''insegnare'' e ''segnare'' per evidenziare l'offerta di un apprendimento di argomento artistico in lingua dei segni italiana (Lis).

La peculiarità del progetto consiste nel fatto che si tratta di una proposta didattica di ''lettura'' delle opere d'arte, ideata per i ragazzi sordi della scuola primaria e secondaria di primo grado, finalizzata ad offrire un percorso bilingue - cioé lingua segnata e lingua scritta - che favorisca l'accessibilita' all'arte e all'educazione attraverso l'arte.

Non si tratta quindi di una video-guida, bensì di un progetto nuovo, unico, perché al tempo stesso interattivo e didattico, cioe' formativo; infatti, per ciascuna opera, che viene segnalata sulla piantina degli Uffizi, è stata predisposta una scheda di lettura con domande e risposte - ma sono presenti anche domande ''aperte'' per permettere ai giovani di esprimere il proprio pensiero - e un glossario, comunicato attraverso 131 video, ognuno con la traduzione Lis, testi, immagini e didascalie. (Adnkronos)

PER SAPERE DI PIU'


_________________________________________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento