lunedì 13 aprile 2015

Marco Coppo. Un sordo negli annali della Storia dei Sordi

Per chi ancora non lo conoscesse, Marco Coppo di Mortegliano –provincia di Udine -  sordo certificato e  attuale membro dell’Assemblea Nazionale Ens, nel 2009 partecipando alla competizione elettorale  delle comunali del suo paese nelle file di Forza Italia, venne eletto con un buon numero di preferenze.


Il sindaco lo aveva nominato assessore alla programmazione economica e bilancio/finanze/statistica con funzioni di vice sindaco.

Incarico prestigioso e straordinariamente unico che nessun sordo prima di lui aveva conquistato eccezione fatta per Ida Collu che negli anni ottanta venne eletta in Consiglio comunale a Verona con i socialisti ottenendo una marea di voti e fu delegata del sindaco ai problemi per l’handicap con un assessorato senza portafoglio.

Marco, oberato dagli innumerevoli impegni dovette rimettere nelle mani del sindaco la delega di vice per dedicarsi meglio e con passione alla causa dei sordi nell’Ens mantenendo l’assessorato con le deleghe al personale, ai rapporti sindacali e al collegamento con le frazioni del territorio comunale di Mortegliano.

L’augurio è che Marco Coppo persona di grande equilibrio, riservatezza e semplicità, possa essere di stimolo e di esempio per tanti giovani sordi e sorde che oggi vantano ampia cultura, conoscenza e sapere  affinché si mettano al servizio della collettività e facciano della Politica strumento al servizio dei cittadini specie i più deboli  e  sappiano essere prezioso e utile  “ponte”  di comunicazione e relazioni sociali.

Il presidente della Repubblica Italiana Sen. Giorgio Napolitano gli aveva insignito l'onorificenza del Cavaliere al Merito della Repubblica in data 2 giugno 2013.

Infine un altro nome autorevole che resterà nella nostra storia: il consigliere direttivo Ens Angelo Santoro eletto consigliere del Comune di Salerno negli anni 1993/1997... città non piccola che lo ha visto impegnato con grande passione e competenza su tematiche dell'integrazione dei sordi della sua città; un esempio e testimonianza di impegno concreto che ha dato buoni frutti.

PER SAPERE DI PIU'


«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento