domenica 8 maggio 2016

San Giovanni di Beverley. Uno dei primi educatori dei sordi.

San Giovanni di Beverley (650 - 721), vescovo di York (Inghilterra).nacque ad Harlam nello Yorkshire e studiò a Canterbury sotto i Santi Adriano e Teodoro. 
Entrò nel monastero di Whitby e quindi fu consacrato vescovo di Hexam. Dopo la morte del vescovo Bosa, ne prese il posto a York. 
Nel 717, affaticato dall’austerità e dai gravosi compiti episcopali, rinunciò alla carica e si ritirò nel monastero di Beverley, dove morì il 7 maggio del 721. 


Questo monastero fu distrutto poco tempo dopo dai danesi, ma il re Athelstan, ottenuta una grande vittoria sugli scoti per la sua intercessione miracolosa, fece costruire nello stesso luogo una grande chiesa.

Fece parlare un bambino sordomuto. Secondo il racconto del Venerabile Beda, prima gli insegnò ad articolare le lettere dell’alfabeto, poi le sillabe, quindi le parole e le frasi. A quel tempo si parlò di miracolo, anche se, considerate le circostanze e specialmente la gradualità dell’esercizio fatto dal santo vescovo nel dare la parola al sordomuto, fa piuttosto pensare a un primo tentativo dell’istruzione orale ai sordomuti. Giovanni di Beverley  fu canonizzato da Benedetto IX nel 1037. 

Protettore delle persone sorde, la sua festa si celebra il 7 maggio, il 25 ottobre in Inghilterra.
P. Vincenzo Di Blasio

PER SAPERE DI PIU


«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini




Nessun commento:

Posta un commento