giovedì 12 maggio 2016

I non-udenti possono comunicare con i medici grazie a un'app

C’è una speranza in più per le persone sorde. Si chiama E-Lisir (Evoluzione Lingua dei Segni Italiana con Interprete in Rete) ed è un’App presentata all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù che dovrebbe aiutare i non-utenti a comunicare con i pazienti. Con quest’applicazione si può effettuare una videochiamata attraverso un tablet a un video centro, nel quale operano interpreti Lis che facilitano la comunicazione tra sordo e operatore di sportello.


Le richieste della persona sorda vengono tradotte simultaneamente dalla Lingua dei Segni Italiana a quella verbale e viceversa, e le indicazioni dell'operatore 'convertite' in Lis. E-Lisir verrà anche utilizzato per tradurre nella Lingua dei Segni Italiana lo spot video della campagna di comunicazione sociale 'Vite Coraggiose' a sostegno della lotta alle malattie rare, promossa dalla Fondazione Bambino Gesù Onlus. Lucia Celesti, responsabile Accoglienza e Servizi per la Famiglia del Bambino Gesù, ha così commentato:

"L'accesso delle persone disabili, in questo caso dei non udenti, alle strutture ospedaliere presenta criticità che è nostro preciso dovere affrontare e risolvere. Come una semplice scala rappresenta un ostacolo per chi non ha l'uso delle gambe, un monitor a chiamata vocale senza traduzione simultanea, una conferenza senza traduttore in lingua dei segni, possono rappresentare difficoltà insormontabili. Rispetto per ogni diversità è la parola chiave: decliniamola in tutte le lingue del mondo"
Valentina Rorato. Fonte: scienzaesalute.blogosfere.it

Giornata internazionale per la cura dell'udito: a rischio sordità 1 miliardo di giovani Si celebra ogni anno (nel mese di marzo) la Giornata internazionale per la cura dell'udito, per prevenire i danni a un'esposizione elevata di rumore intenso.



PER SAPERE DIPIU'



«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento