lunedì 9 maggio 2016

La nuova legge su cinema e audiovisivi pensa anche alla disabilità

Previsti incentivi a opere che tengano conto delle disabilità degli spettatori, come prescritto dalla Convenzione Onu per i diritti dei disabili



E’ arrivato il sì  definitivo della Camera, con con 281 voti a favore, 97 contrari e 17 astenuti (voto contrario di  Sel e M5S; astensione di Fdi e Lega) alla nuova Disciplina del cinema e dell'audiovisivo. Il ddl 228 dovrebbe entrare  in vigore, con i decreti attuativi, dal gennaio 2017.

La legge, che regola l’intervento pubblico nella produzione e distribuzione cinematografica, era particolarmente attesa, e sancisce paletti e regole rispetto a censura, ruolo di associazioni di categoria ed esercenti, ma anche e soprattutto fondi, contributi  e sgravi, per questa industria che è voce del Pil nazionale ma anche della  nostra cultura.

Leggi tutto



«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it. 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento