mercoledì 13 maggio 2015

Padre Savino Castiglione, religioso della Piccola Missione per i Sordi, scrive agli amici italiani


Da Cebu City (Filippine) - «A voi tutti che mi leggete, saluti di pace nel Signore. Prima di apprestarmi a lasciare Cebu City alla volta di Roma, mi fa piacere condividere con voi alcuni momenti e alcune situazioni che hanno fatto parte della mia permanenza di 5 mesi in questa terra.
 
LA COMUNITÀ RELIGIOSA - La comunità religiosa, al momento comprende un sacerdote, tre religiosi di voti perpetui e sette giovani religiosi che hanno appena finito l’anno di noviziato.
 
SITUAZIONE GENERALE - Sono cominciate le iscrizioni al nuovo anno scolastico. La scuola, infatti, ha chiuso i battenti a fine marzo per riaprirli il prossimo giugno. I ragazzi, sono lontani dal chiuso delle affollate classi mentre il clima si fa ogni giorno più rovente. Le previsioni parlano di super caldo (fenomeno El Nino) fino a novembre. La campagna si sta già spaccando e molte famiglie si stanno muovendo verso le grandi aree urbane delle grandi città alla ricerca di un lavoro che sostenga la famiglia. È una delle conseguenze per chi produce e vive di solo riso, ortaggi e noci di cocco. Questa diaspora ha colpito anche il nostro progetto adozioni scolastiche. Per il momento, ci ha hanno rimesso..le penne, 13 bambini inseriti nel nostro progetto adozioni, i quali non si sono iscritti per il nuovo anno scolastico perché costretti a seguire la famiglia che si è vista costretta a migrare.
Siamo sulla faglia del Pacifico e per questo spesso sentiamo delle scosse. Poche settimane fa la gente ha pensato nuovamente al peggio per una scossa diurna di 4,5 gradi della scala Mercalli. Di fatto ci stiamo rendendo conto che anche nella nostra casa, spaccature di mattonelle e nuove crepe, sono all’ordine del giorno. Questi problemi, ovviamente, non li hanno le persone che abitano le case di bambù!!!
Mettiamo da parte il bollettino meteorologico per parlare di quello di…guerra.
Che di guerra si tratta; all’ignoranza e alla disoccupazione.
 
ISTRUZIONE - Durante i miei spostamenti, ho notato con grande piacere, la presenza sul territorio di molte nuove piccole sezioni scolastiche distaccate, per ragazzi sordi, anche in zone remote. È un segnale confortante molto positivo perchè denota una sensibilità crescente verso il problema ed è motivo di plauso verso i responsabili nazionali del settore dell’Educazione Speciale.
Nella foto mi vedete con gli alunni della nostra scuola di Cebu gestita mirabilmente dalle nostre consorelle sotto la guida dell’inossidabile Suor Gilia. Alcuni dei ragazzi sono passati dalle elementari alle medie, le 3 ragazze più grandi hanno finito il corso di studi obbligatori. Ora sono in attesa di cominciare uno dei corsi SKILLS per poter presto cominciare a lavorare.
 
CORSI PROFESSIONALI - Sono partiti altri due corsi SKILLS trimestrali di avviamento al lavoro che si concludono, superato l’esame, con l’assunzione automatica. Ve ne avevo parlato la volta scorsa. Il primo gruppo, il 30 aprile, ha finito il corso e i due mesi di tirocinio. A giorni hanno l’esame di Stato, superato il quale, ai primi di giugno cominceranno a lavorare in uno degli alberghi della città. Il posto di lavoro, alla fine, tutto compreso, ci viene a costare circa 430 euro (il salario minimo giornaliero è l’equivalente di circa 10 euro). Nel frattempo abbiamo messo le basi per altri due corsi che vedono coinvolti altri 19 giovani sordi che hanno appena finito la scuola dell’obbligo.
 
UN SOGNO - Un sogno dei sordi filippini sta per diventare realtà. Abbiamo, infatti, messo le basi per aprire a Cebu City una pizzeria/rosticceria italiana gestita unicamente da persone sorde, con la formula della cooperativa. Abbiamo già trovato il locale (140 mq su due livelli) fatto lo studio di fattibilità, individuato chi curerà le pastoie burocratiche, trovato lo chef (siciliano) che farà il corso completo ai ragazzi e farà dono del forno per onorare la memoria di suo papà non udente. Ovviamente, l’esercizio si chiamerà Gualandi, marchio di fabbrica registrato che è una garanzia. Il locale si renderà disponibile e libero da persone e cose ai primi del 2017 ed è situato in una zona strategica di Cebu City. Se vi trovate da queste parti...
 
IL 5 X 1000 - Continuiamo a chiedere la vostra preferenza e quella delle persone a voi vicine, perché ci permette, nel nostro piccolo, anche di sostenere i corsi di avviamento al lavoro.
Non mi resta che lasciarvi ai vostri impegni quotidiani, con il più caro dei saluti e con l’augurio che il Signore vi faccia dono della salute e della serenità famigliare.»
Fonte: corriere ofanto.it
 
P.Savino Castiglione con bambini e ragazzi della scuola di Cebu City
 
PER SAPERE DI PIU'
 
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini
 

Nessun commento:

Posta un commento