giovedì 10 novembre 2016

Terremoto, chiusa per crepe la scuola dei sordomuti in via Nomentana

L'istituto è ancora chiuso dopo la scoperta di una lesione nell'aula al primo piano. Nella struttura ci sono classi dell'infanzia e della primaria. «I controlli erano già stati fatti dopo il sisma di agosto, quella crepa già c'era» - Mario Proto /Proto Mario - CorriereTv
Una lunga crepa nella classe al primo piano, che dai banchi si arrampica su fino alla volta della finestra affacciata sul cortile interno, nessuno l'aveva notata prima di mercoledì mattina. I genitori dell'Istituto per sordi di via Nomentana 56 a Roma hanno tenuto i ragazzi fuori. Niente lezioni nell'attesa che, nel pomeriggio, i tecnici comunali e poi anche i vigili del fuoco certificassero l'assoluta sicurezza della scuola.






«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento