venerdì 11 novembre 2016

Ospedali, arriva l’interprete per i cittadini sordi

Garantire pari opportunità di accesso ai servizi sanitari a tutti i cittadini, compresi quelli sordi. Consentire pari opportunità di accesso ai cittadini sordi ai servizi sanitari nei 5 Presidi Ospedalieri dell’area provinciale aretina, superando così le difficoltà di comunicazione che spesso tali cittadini incontrano.
E’ per questo che l' Azienda Usl Toscana Sud Est ha pubblicato un avviso pubblico per istituire, inizialmente in via sperimentale, un servizio di interpretariato rivolto ai cittadini sordi. Il servizio sarà offerto grazie alla collaborazione con associazioni di volontariato o enti per sordi presenti nella provincia di Arezzo che manifesteranno la propria disponibilità a convenzionarsi con l’Azienda per svolgere questa attività.

Tale convenzione tra l’associazione o ente e l'Azienda avrà la durata di un anno e sarà rinnovabile alla scadenza. Gli interpreti forniti dalle associazioni dovranno aver frequentato uno specifico percorso formativo che garantisce all’Azienda, agli utenti sordi, e al personale sanitario, la professionalità necessaria richiesta nell’interpretazione in ambito medico. A tale fine viene anche richiesto che gli interpreti, data la complessità e la delicatezza delle tematiche trattate in ambito medico e la complessità del lessico tecnico spesso utilizzato nel settore medico, abbiano conoscenze e competenze anche in ambito sanitario (corsi di primo soccorso, attestati di frequenza a ulteriori corsi di formazione in tematiche analoghe ecc.).

L’Azienda riconosce all’Associazione di Volontariato o all’Ente per sordi un corrispettivo, quantificato in euro 50,00 euro l’ora. Gli interessati possono inviare la propria disponibilità entro il 9 dicembre 2016 in busta chiusa indirizzata all’Azienda Usl Toscana Sud Est — Ufficio Protocollo, via Curtatone n. 54, cap 52100 Arezzo, a mezzo posta raccomandata a/r o consegna a mano direttamente all'Ufficio di Protocollo stesso indicando sulla busta la dicitura "Servizio di interpretariato di Lingua dei Segni italiana", oppure a mezzo PEC all'indirizzo usltoscanasudest@postacert.toscana.it.
Fonte: lanazione.it Cronaca Arezzo




«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento