domenica 10 luglio 2016

Scuola di storia orale in Lingua dei Segni Roma 9 - 11 settembre 2016

Istituto Statale Sordi di Roma – Via Nomentana, 56. Fare storia per sentito dire è ormai un percorso consolidato all'interno dei curricola accademici e una pratica sempre più diffusa nella ricerca storica. L'interesse per l'utilizzo delle fonti orali, soprattutto a partire dal boom degli Holocaust Studies, ha prodotto una ricchissima riflessione metodologica che si è rivelata in grado di rispondere al crescente interesse sui temi della memoria, della soggettività e delle identità.

Raccontare, testimoniare e organizzare la propria memoria in un ordine narrativo è diventata a tal punto una pratica diffusa da determinare una vera e propria ipertrofia memoriale. Sempre più impellente, quindi, è la necessità di offrire coordinate etiche e metodologiche anche ai non specialisti, in questo rispondendo a un'idea partecipativa della cultura cui non è più possibile sottrarsi. Per la prima volta, proprio quando inizia un'importante riflessione sull'utilizzo dell'audiovisivo nella raccolta delle fonti orali, l'attenzione viene posta sull'utilizzo di quelle in lingua dei segni italiana.

La scuola di storia orale in lingua dei segni italiana è un corso sperimentale che si rivolge a ricercatori, studiosi, studenti e a tutte le persone che intendano a vario titolo lavorare con le fonti orali in lingua dei segni italiana. Obiettivo della scuola è quello di avviare una sperimentazione del corpus teorico elaborato dagli studi sulle fonti orali in un contesto linguistico nuovo come quello della Lingua dei Segni Italiana (LIS). Ai partecipanti verranno forniti tutti gli strumenti per affrontare un lavoro di raccolta e conservazione nel pieno rispetto del buone pratiche etiche, deontologiche e giuridiche: metodologia e deontologia della ricerca, raccolta e analisi delle fonti orali, teoria e pratica dell'audiovisivo, conservazione e utilizzo delle fonti orali. 

La scuola è organizzata dall'Associazione Italiana di Storia Orale (AISO) e dall'Istituto Statale Sordi di Roma (ISSR) in collaborazione con l'Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR (ISTC-CNR).
È GARANTITO IL SERVIZIO DI INTERPRETARIATO 
TERMINE ISCRIZIONI 01 SETTEMBRE 2016 ORE 13:00

Per informazioni e iscrizioni: scuolaisolis@gmail.com
Aiso Michela Cimbalo: aisoitalia@gmail.com
ISSR Luca Des Dorides: l.desdorides@issr.it www.issr.it

La Scuola prevede un costo di iscrizione di 75 euro. Per i soci Aiso 2016 la quota è di 50 Euro. La quota comprende la partecipazione a tutti gli incontri, la tessera associativa Aiso per l’anno 2017, il servizio di interpretariato e i materiali didattici. A tutti gli iscritti verrà rilasciato un attestato di frequenza. La quota non comprende viaggio, vitto e pernottamento che sono a carico dei corsisti. La Scuola sarà attivata solo a fronte di almeno 15 iscrizioni.

SCARICA LA LOCANDINA

PER SAPERE DI PIU'
L’Aiso, acronimo di Associazione Italiana di Storia Orale, si è costituita a Roma nel corso del 2006 per rispondere all’invito rivolto dalla IOHA (International Oral History Association) agli studiosi ed ai ricercatori italiani di storia orale, nel corso del Congresso Internazionale tenutosi a Roma nel 2004 ad organizzare una struttura capace di raccogliere, organizzare e mettere in comunicazione le molte realtà di ricerca e di fruizione delle fonti orali, promosse sia da singoli che da enti, istituti e associazioni, presenti nel nostro Paese. La partecipazione è aperta sia agli individui sia agli enti, istituzioni o associazioni, che rispondano ai criteri di ricerca promossi dall’AISO. La direzione scientifica è affidata ad un comitato e da un presidente eletti ogni due anni dall’Assemblea dei soci. Attualmente la Presidenza è affidata a Gabriella Gribaudi, docente di Storia Contemporanea presso l’università di Napoli Federico II.

L’Associazione ha sede a Roma presso la Casa della Memoria e della Storia nei locali del Circolo Gianni Bosio, in via San Francesco di Sales 5. L’Associazione è dotata di un portale, nel quale è possibile trovare una sezione dedicata all’ascolto degli interventi dei ricercatori intervenuti durante le giornate di studio organizzate, una sezione inerente agli strumenti di ricerca ed un’altra di informazione www.aisoitalia.it

Nel biennio 2006-2007 ha promosso un convegno nazionale ed un seminario sul tema della raccolta e dell’uso delle fonti orali nella ricerca storiografica con interventi di studiosi provenienti da tutta Italia. Nel 2008 l’Aiso ha curato l’organizzazione di un seminario di studio sull’uso del mezzo audiovisivo per la Storia del Sessantotto. Inoltre promuove da quest’anno un corso di studio sull’uso e la conservazione dei beni audiovisivi. L’Associazione pubblica dal marzo 2008 un Bollettino informativo, nel quale trovano spazio notizie, articoli di approfondimento e segnalazioni editoriali. Inoltre, dal 2008, l’Aiso propone un corso di formazione “Imparare a Registrare”, per fornire indicazioni tecniche per la raccolta, l’archiviazione e la catalogazione delle fonti orali.
________________________________________
AISO (Associazione Italiana di Storia Orale, Italian Oral History Association) was formed in Rome in 2006, in response to IOHA’s invitation to Italian oral historians, on the occasion of the Rome International Oral History Conference (2004) to establish an organization in order to gather, organize and coordinate Italy’s many individuals and structures working with oral sources. AISO membership is open to individuals and organizations or institutions that support its respond its research aims and methods. The board and the president are elected every two years, and are responsible for the association’s scientific orientation. At present, AISO’s president is Gabriella Gribaudi, professor of Contemporary History at Naples’ Federico II University.
AISO’s office is located at the Casa della Memoria e della Storia (House of Memory and History), in spaces provided by the Circolo Gianni Bosio, in via San Francesco di Sales 5, 00186 Rome. The Association has created a website, which includes a section where one can hear researchers’ presentations at its seminars; a section on research tools and methods; and one with news and information (www.aisoitalia.it)
In 2006-2007, AISO promoted a national conference and a seminar on collecting and using oral sources in historiography, with contributions from scholars from all over the country. In 2008, the Association held a workshop on the use of audiovisual means for the history of ’68. In 2009, it organized an international conference at the university of Padua, on “The Memory of Work.”
Since March, 2008, AISO publishes an on-line Bollettino informativo, which includes news, feature articles, book ad media reports. From 2008, AISO presents a teaching seminar, “Learning to Record,” which offers technical guidance for recording, archiving and indexing oral sources.
Fonte: studistorici.com



«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento