martedì 30 dicembre 2014

L'attività dello "sportello" dedicato ai sordi

Brindisi per il primo compleanno allo sportello ABC Esattamente un anno fa veniva aperto dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Livorno lo Sportello ABC, acronimo di Abbattimento Barriere Comunicative, con il quale viene messo a disposizione un servizio di assistenza comunicativa e interpretariato di Lingua dei segni italiana nei confronti di sordi e di chi ha bisogno di comunicare con essi.


L’iniziativa è nata dalla collaborazione dell’Ente Nazionale Sordi sezione provinciale di Livorno e dell’associazione COMUNICO con il Comune di Livorno. I risultati ottenuti dallo Sportello ABC, e le nuove iniziative rivolte ai non udenti, sono stati illustrati questa mattina durante l’incontro che si è svolto all’URP del Comune, al quale hanno partecipato l’Assessore al Sociale, Ina Dhimgjini, la dirigente del Settore sociale e politiche abitative, Senia Bacci Graziani, la dirigente del Dipartimento 1 Affari Generali, Graziella Launaro, la responsabile dell’URP, Odette Tampucci, il presidente provinciale dell’Ente Nazionale Sordi, Iginio Giardini, e la coordinatrice del servizio, Vania Vitolo, dell’associazione Comunico. Cos’è lo Sportello ABC ?

Secondo un rapporto ISTAT del 2009-10 la disabilità legata al deficit uditivo coinvolge, in maniera più o meno grave, l’1,8% della popolazione. La sordità infantile colpisce 1-2 nati su 1000 (sordi perlinguali); 50-100 bambini nascono sordi ogni mese in Italia, da 600 a 1200 ogni anno. La sordità non si vede e per questo motivo è un handicap invisibile e subdolo, che si riconosce solo al momento della comunicazione.

Il fatto che la sordità sia invisibile crea equivoci e disorientamento in chi non la conosce. Vista l’alta presenza, come rilevato da un censimento INPS, di sordi nella città di Livorno e provincia, l’Ente Nazionale Sordi, sezione provinciale di Livorno, e l’associazione Comunico, in collaborazione con il Comune di Livorno hanno promosso lo “Sportello ABC”.

Per 10 anni attivo presso l’URP della Provincia di Livorno, quest’anno lo Sportello, gestito dall’associazione Comunico, compie il suo primo anniversario presso l’URP del COMUNE. Con lo Sportello ABC si mette a disposizione un servizio di assistenza comunicativa e interpretariato di Lingua dei segni italiana nei confronti di sordi e di chi ha bisogno di comunicare con essi.

Attraverso la presenza di due volte a settimana, per complessive di 96 ore , di un Assistente alla comunicazione e/o Interpreti di LIS (Lingua dei Segni Italiana) qualificati e con comprovata esperienza, presso l’Ufficio Relazioni al Pubblico URP del Comune di Livorno, vengono raccolte le prenotazioni di servizi esterni sia da parte di sordi ma anche di udenti che hanno bisogno di comunicare con una o più persone sorde. Lo Sportello è aperto il lunedì dalle ore 11.30 alle 12.30 e il giovedì dalle 16.30 alle 17.30.

Per promuovere il servizio da oggi c’è anche un video. Lo ha realizzato, con il linguaggio dei segni, Antonio Carbone, dell’ENS (Ente Nazionale Sordi), sezione di Livorno, in collaborazione con l’Associazione Comunico. Il video già in rete e visibile sul sito Sportello del Cittadino.


 

 
In questo primo anniversario dello Sportello ABC , si riscontrano ottimi risultati nel numero e nella varietà dei servizi, che vengono qui presentati in sintesi : assistenza comunicativa e Servizi di interpretariato Lis (Lingua dei segni italiana), nei rapporti dei lavoratori con i propri datori di lavoro (incontri di lavoro, assemblee sindacali, assistenza alla stipula di contratti di lavoro), specialmente in quest’ultimo periodo sono stati 34 gli accessi in cui lavoratori sordi hanno richiesto la nostra assistenza in relazione a problematiche legate alle attuali difficoltà del mondo del lavoro; assistenza comunicativa e Interpretariato di LIS per urgenze di pronto soccorso e visite ospedaliere per un totale di 22 ore di accessi; assistenza nei rapporti con le istituzioni pubbliche (Provincia, Comune, INPS, ASL, Tribunale, Carabinieri, Polizia ecc.) 43 accessi al servizio; d. 3 persone sono riuscite a conseguire la patente di guida in special modo ragazzi.

Riteniamo che il conseguimento dell’autonomia di spostamento sia, come per tutti i giovani, motivo di indipendenza che garantisce maggiori possibilità lavorative; e. 5 persone sorde hanno frequentato con la nostra assistenza corsi di formazione, di specializzazione e di aggiornamento nel loro ambito lavorativo; f. consulenza, orientamento al lavoro, informativa sulla L.68, presso gli uffici del centro impiego della Provincia di Livorno sono stati garantiti con 24 accessi.
Comune di Livorno - ufficio stampa
 
ARTICOLO CORRELATO
 
PER SAPERE DI PIU'
 
______________________________________________________________________ 
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento