martedì 21 luglio 2015

Brett Lee diventa ambasciatore mondiale dell'udito

Oggi (15 luglio 2015, nd.r.), Cochlear ha nominato il suo primo ambasciatore dell'udito nel mondo: il campione australiano di cricket Brett Lee. Considerato uno tra i giocatori di cricket più veloci al mondo, con numerosi record al suo attivo, Brett ha ora l'obiettivo di raggiungere 360 milioni di persone e di sensibilizzarle nei confronti del problema della perdita d'udito.
 
Si stima che nel mondo ci siano 360 milioni di persone affette da una qualche forma invalidante di perdita uditiva. Tuttavia, molte di queste persone non sono a conoscenza degli effetti negativi che tale problema può avere sulla loro vita o quali trattamenti siano disponibili.

In quanto portavoce di Cochlear, Brett sensibilizzerà le persone nei confronti dei notevoli impatti che la perdita d'udito può causare a livello sanitario, sociale ed economico sui soggetti affetti da tale problema e sulle loro famiglie.

In un discorso tenutosi a Londra, prima dell'avvio della competizione The Ashes, Brett ha detto: "La perdita di udito è un problema di enorme portata a livello di salute pubblica mondiale. Non riesco a immaginare il cricket senza suoni o non poter udire famigliari e amici. Non riesco a immaginarlo."

"Un impianto cocleare può cambiare tutto questo. Può portare una persona dal silenzio al suono. È un momento meraviglioso, che ti cambia la vita."

"E attraverso il linguaggio del cricket, uno sport con tre miliardi di fan in tutto il mondo, potremo divulgare a più persone le informazioni sulle tecnologie uditive impiantabili. Possiamo aiutare più persone a passare dal silenzio al suono."

Brett ha dichiarato che la sua collaborazione con Cochlear è iniziata quando stava girando il film dal titolo unIndian, di prossima uscita.

"Quando stavamo girando presso la sede Cochlear di Sydney, ho avuto modo di conoscere alcuni dei loro pazienti e ho visto alcuni di loro "illuminarsi" per la prima volta, subito dopo aver udito un suono! Ho visto la loro incontenibile gioia nell'udire la vita. Questa esperienza mi ha colpito molto. Sono onorato di essere il primo ambasciatore internazionale di Cochlear."

L'Amministratore delegato di Cochlear, Dr. Chris Roberts, ha detto: "Siamo molto lieti di collaborare con uno dei grandi campioni dello sport. Lo sport è un linguaggio universale e il cricket è una delle lingue più parlate al mondo."

Informazioni su Cochlear Limited (ASX: COH) 

Cochlear è il leader mondiale nelle soluzioni impiantabili per l'udito. L'azienda dispone di una forza lavoro globale di 2.700 persone e investe più di 100 milioni di dollari australiani all'anno in ricerca e sviluppo. I prodotti includono sistemi per l'udito per impianti cocleari, a conduzione ossea e acustici.

Oggi, oltre 400.000 persone di ogni età, in più di 100 nazioni, possono sentire grazie a Cochlear.
 
PER SAPERE DI PIU'
 
 
 
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento