mercoledì 4 febbraio 2015

Premio Don Giulio Tarra: Ricerche e Studi per la Sordità

Il Pio Istituto dei Sordi, in occasione del 160° Anniversario della sua fondazione, in collaborazione con il Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali dell’Università Cattolica, istituisce cinque premi annuali, per tre edizioni (triennio), intitolati a don Giulio Tarra, figura di spicco del XIX secolo nell’attenzione e cura dei bambini poveri delle campagne e dei sordomuti, da destinarsi ai ricercatori delle discipline scientifiche ed accademiche (pedagogiche, mediche, psicologiche, sociologiche, storiche, ingegneristiche, informatiche, ecc.),
che hanno svolto indagini e prodotto lavori scientifici che mettono a tema la sordità.
Silvio Premoli - Coordinatore Premio Giulio Tarra


REGOLAMENTO DEL «PREMIO DON GIULIO TARRA: RICERCHE E STUDI PER LA SORDITÀ»
Art. 1 - Istituzione
Il Pio Istituto dei Sordi, ai sensi del suo Statuto, in occasione del 160° anniversario della sua fondazione, istituisce, con conferimento a decorrere dall’anno 2014, il «Premio don Giulio Tarra: ricerche e studi per la sordità».

Art. 2 - Partecipazione
La partecipazione al “Premio” è riservata a docenti e ricercatori italiani e stranieri delle discipline scientifiche ed accademiche (pedagogiche, mediche, psicologiche, sociologiche, storiche, ingegneristiche, informatiche, ecc.) che hanno svolto indagini e prodotto lavori scientifici in lingua italiana che mettono a tema la sordità.

Art.3 -  Procedure
Il “Premio” è riservato alle opere (monografie) inviate dai partecipanti e pubblicate in italiano nell’anno in corso e nei 4 anni antecedenti a ciascun bando annuale.
Ogni anno verrà anche attribuito un “Premio alla carriera” a un docente di comprovata fama e la cui opera risulti rilevante nell’avanzamento delle conoscenze scientifiche che mettono a tema la sordità.

Art. 4 - Numero
In sede di prima applicazione del presente “Regolamento” e per l’arco del primo triennio del conferimento del “Premio” (2014-16), verranno attribuiti annualmente n. 5 “Premi”.

Art. 5  - Articolazione
In sede di prima applicazione del presente “Regolamento” e per l’arco del primo triennio del conferimento del “Premio” (2014-16), i “Premi” saranno attribuiti secondo il giudizio insindacabile della Commissione valutatrice, che sarà tenuta a rappresentare il maggior numero di aree disciplinari tra quelle cui afferiscono le opere candidate.

Art. 6  - Commissione
La Commissione di valutazione, per la selezione delle opere che perverranno e il conferimento dei “Premi”, è composta da almeno un membro indicato dal PIS, da un membro indicato dal Centro di Ricerca sulle Relazioni Interculturali dell’Università Cattolica, e da almeno due docenti invitati di anno in anno, provenienti da altri atenei e individuati anche per la competenza relativamente alle aree disciplinari cui afferiscono le opere presentate nella singola edizione del Premio.

Art. 7 - Criteri per l’assegnazione dei premi
I criteri di cui la commissione dovrà tener conto all’interno di ogni singola area disciplinare nell’assegnazione dei premi sono, in ordine di importanza, i seguenti:
a) Innovatività del contributo.
b) Utilità concreta delle conoscenze emerse dal lavoro di ricerca.
c) Diffusione della pubblicazione.

Art. 8 - Tempistica
L’invio delle opere (monografie), al fine di partecipare alla selezione tesa al conferimento dei “Premi” in oggetto, è fissata al 31 marzo di ogni anno (per l'anno 2015 scadenza il 31 marzo é spostata a 30 aprile). La consegna dei “Premi” avrà luogo, con una cerimonia pubblica, entro il 15 novembre dello stesso anno.

Art. 9 -  Norme transitorie
In sede di prima applicazione del presente “Regolamento” e per l’arco del primo triennio del conferimento del “Premio” (2014-16) le opere (monografie) vanno inviate al seguente indirizzo:
«Premio don Giulio Tarra: ricerche e studi per la sordità».
Pio Istituto dei Sordi
Via Giason del Maino, 16
20146 MILANO
Le opere che perverranno non saranno restituite e saranno donate all’archivio storico del Pio Istituto.


Ecco Bando del premio 2014

INFO
Università Cattolica del sacro Cuore
Centro di ricerca sulle Relazioni interculturali
Largo A. Gemelli 1 - Fax 02 72342402 - Email relazioni.interculturali@unicatt.it

PER SAPERE DI PIU'




«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento