lunedì 11 marzo 2013

Ferrovie. Migliorare l'accesso alle persone con disabilità

Ferrovie: Commissione Ue cerca di migliorare l'accesso alle persone con disabilità. Siim Kallas: obiettivo cruciale della nostra strategia per un sistema di trasporti sostenibile.La Commissione europea sta facendo dell'accessibilità un requisito essenziale per le infrastrutture ferroviarie di recente costruzione, ristrutturate o rinnovate.

Tale obiettivo può essere perseguito prevenendo o eliminando le barriere o mediante altre misure, come la prestazione di assistenza. La disciplina si applica alle infrastrutture (percorsi privi di ostacoli, servizi di biglietteria, uffici informazioni, servizi igienici, informazioni sonore e visive, larghezza e altezza dei marciapiedi, dispositivi di ausilio per l'accesso a bordo) e ai vagoni ferroviari (porte, servizi igienici, spazi per sedie a rotelle, informazioni).

“Rendere il trasporto ferroviario più accessibile per tutti è un obiettivo cruciale della nostra strategia per un sistema di trasporti sostenibile e di elevata qualità in Europa - ha affermato il Vicepresidente Siim Kallas, Commissario responsabile dei trasporti -. Si tratta della prima di una serie di azioni promosse quest'anno dalla Commissione per migliorare ulteriormente l'accesso ai trasporti per le persone con disabilità o a mobilità ridotta in Europa. La nuova disciplina si ricollega alle specifiche tecniche già esistenti a livello dell'Ue in materia di accessibilità su rotaia. Oltre a rappresentare un esempio di buone pratiche per gli altri modi di trasporto, essa dimostra l'impegno dell'Ue a rispettare i propri obblighi nell'ambito della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità”.

L'esistenza di norme comuni europee in materia di accessibilità non può che migliorare, su tutto territorio dell'Unione, le condizioni di viaggio dei passeggeri con disabilità o a mobilità ridotta (ad esempio a causa dell'età, di infermità temporanee dovute ad incidenti o al fatto di spostarsi con bambini). Nella misura in cui rappresentano una soluzione comune applicabile in tutta l'Ue, le funzioni di accessibilità migliorano inoltre la qualità globale del servizio per tutti gli utenti e contribuiscono alla conformità del settore ferroviario. In tempi di austerità, una normativa coerente applicabile in tutta l'Unione rappresenta un modo efficace per ridurre i costi e gli ostacoli tecnici.

Fonte: il velino.it

_________________________________________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento