domenica 17 marzo 2013

Accertamento sanitario sullo stato di "sordo civile"

È molto importante della nota n. 28501 del 13 febbraio 2013, indirizzata alla Commissione Medica sull'accertamento della sordità, da parte della Sezione regionale Puglia della Federazione Italiana Medici di Famiglia.
Ecco la nota:

"Ai Sig. Direttori dei Distretti Socio Sanitari della provincia di Bari
Ai Signori Medici di Medicina Generale della Provincia di Bari ASL Bari
Al Presidente della Commissione Medica Legale dell'INPS Lungomare N. Sauro, 41 - 70121 BARI

Il riferimento all'oggetto si ritiene opportuno rappresentare alle SSVV. che pervengono alla Commissione Medica Provinciale numerose richieste di accertamento dello stato di "Sordo Civile" (su modello A COD.AP66 scaricabile dalla procedura INPS invciv 2010), per soggetti anziani o di età superiore ai 12 anni affetti da ipoacusia o anacusia ma non sordomuti, per i quali la Commissione non può esprimere giudizi e la cui competenza spetta, esclusivamente, alla Commissione Invalidi Civili competente territorialmente.

Tale situazione comporta il trasferimento di persone, residenti in Bari o in provincia, spesso affette da gravi patologie, che vengono convocate per una visita il cui esito sarà comunque negativo per non competenza istituzionale della Commissione succitata.

Tutto ciò premesso, si invitano tutti i medici di medicina generale per il tramite dei direttori di distretto a porre estrema attenzione nella compilazione del Certificato medico telematico INPS (Mod.0 Cod.AP68), astenendosi dal rilasciare il certificato medico IN PS stesso, ai propri assistiti che ne fanno richiesta per essere sottoposti a visita presso le commissioni invalidi civili, affetti esclusivamente da ipoacusia o anacusia.
Si coglie l'occasione per rammentare che per essere riconosciuto Sordo Civile (Sordomuto) ai sensi della Legge n.26.o5.197° n.381 e s.m.i., la patologia deve essere presente alla nascita o insorta prima del compimento del 12° anno di età.

Pertanto, tutti gli assistiti che chiederanno il rilascio del certificato medico per essere sottoposti a visita dalla Commissione Invalidi Civili per il riconoscimento della patologia uditiva al fine di ottenere eventuali protesi acustiche correttive della sordità, il medico dovrà segnare esclusivamente la domanda di "INVALIDITA"'.

L'inps che legge per conoscenza è incaricata di apportare eventuali modifiche alla procedura informatica invcivzoi o che non consentano nel prossimo futuro il presentarsi di tali anomalie, (bloccando le eventuali richieste alla fonte) che risultano essere un disagio per i cittadini e un aggravio di spesa per la ASL.
Tanto si doveva per opportuna competenza.
Distinti saluti.
Dott. Domenico Lagravinese"

Fonte: fimmg.bari.it
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento