lunedì 14 marzo 2016

Giorgio Vasari e l'arte dei sordi

Nato ad Arezzo il 30 luglio 1511 e morto a Firenze il 27 giugno 1574   Pittore, architetto e storico. A Firenze, abitò in Borgo La Croce n.8 (Casa Vasari). La sua sepoltura é ad Arezzo presso la Pieve di Santa Maria Assunta. Amico di Michelangelo Buonarotti e Andrea del sarto, questi artisti ebbero i contatti con alcuni artisti sordi di quel tempo.

Leggiamo il libro scritto dal medesimo Vasari avente per il titolo "Le vie de' più eccellenti architetti, pittori et scultori italiani, da Cimabue insino a' tempi nostri", edito a Firenze nel 1550.


PER SAPERE DI PIU'




«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento