mercoledì 9 marzo 2016

3 Marzo: Giornata Mondiale dell'Udito.

Ogni anno, il 3 Marzo viene organizzata la giornata mondiale dell’udito, per invitare tutti i cittadini a riflettere sull’importanza della prevenzione e di garantire il benessere uditivo, ed è rivolto a tutte le fasce di età.
Secondo l’organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), nel mondo ci sono più di un miliardo di adolescenti e giovani adulti che hanno problemi di udito, per uno scorretto utilizzo di smartphone o gli ipod.
È molto importante ascoltare la musica e la televisione a basso volume, evitare di creare rumore in casa o a lavoro.
Quest’anno, l’OMS ha dedicato la giornata per “all’ascolto sicuro” per attirare l’attenzione sui pericoli, prevenire e di intervenire precocemente.
Secondo l’OMS, gli adolescenti e i giovani possono proteggere il udito in maniera adeguata seguendo delle regole ben precise:
Mantenendo il volume dei dispositivi audio personali più basso
Indossando tappi per le orecchie quando visitano luoghi rumorosi
Usando le cuffie per i rumori troppo eccessivi
Limitando l’uso quotidiano di dispositivi audio personali a meno di un’ora
Regolare l’utilizzo di farmaci in gravidanza o alla nascita
Attenzione ai luoghi rumorosi,soprattutto dove vi è il fracasso, come ad esempio luoghi di divertimento, ed è importante fare delle piccole pause per far riposare l’udito
Grazie all’aiuto delle tante applicazioni per smartphone,che hanno la capacità di misurare il livello di esposizione ai rumori e all’inquinamento acustico.

Per i bambini la perdita di udito può essere considerata un ostacolo e un problema sia per l’apprendimento e sia per l’integrazione sociale. Quindi ciò potrebbe essere un’occasione per porre attenzione e importanza sui vari problemi uditivi, ma soprattutto di identificare precocemente la patologia, di intervenire per una riabilitazione e inclusione sociale.

L’OMS conclude dicendo che la perdita dell’udito deteriora progressivamente la qualità della vita, quindi è molto importante salvaguardare e non trascurare il problema, per poi migliorare la qualità della vita quotidiana. C’è sempre la necessità di nuove ricerche e risorse cliniche,di programmi educativi e collaborazioni interdisciplinari.
“Parlare è un bisogno, ascoltare è un’arte”
Fonte: specialistidell'udito.it





PER SAPERE DI PIU'
Visualizza utile sito nonnoascoltami
Informazioni utili #dica33


«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento