giovedì 24 dicembre 2015

Paroleinsegno. Un'app per i genitori di bambini sordi.

Il progetto promosso dai Lions del distretto 108 Ta3. Il 22 dicembre parte la campagna di crowdfunding, L'applicazione permetterà traduzione simultanee nella Lingua dei Segni Italiana (Lis).
I genitori digiteranno semplici frasi in italiano. Lo schermo del cellulare e del tablet le tradurrà all’istante e le riprodurrà come gesti in LIS, la lingua dei segni.
È questa idea innovativa che sta alla base di PAROLEINSEGNO, la nuova App destinata a cambiare in meglio la vita dei piccoli sordi e delle loro famiglie. PAROLEINSEGNO è un’iniziativa che vede come ente capofila la Fondazione dei Club Lions del Distretto 108 Ta3.

Parte, martedì 22 dicembre, la campagna di crowdfunding sulla piattaforma Indiegogo, all’indirizzo http://igg.me/at/paroleinsegno. L’obiettivo, entro fine febbraio 2016, è quello di raggiungere i 15 mila euro necessari per ultimare il prototipo dell’applicazione.


«L’impatto sociale di questo progetto sarà molto significativo – spiega Barbara Manni di FilmArt Studio, agenzia ideatrice di PAROLEINSEGNO – facilitare la comunicazione con bambini con disturbi della comunicazione verbale significa permettere lo sviluppo di autonomie e abilità relazionali, comunicative e di apprendimento».

Attualmente i genitori udenti di bambini sordi trovano innumerevoli difficoltà nell’apprendere la LIS, la lingua italiana dei segni, anche per il numero esiguo di corsi.

Grazie a PAROLEINSEGNO i genitori, ma anche gli educatori e i docenti senza una formazione specifica, potranno imparare gradualmente insieme ai bambini. PAROLEINSEGNO sarà un valido supporto anche per ragazzi con altre difficoltà della comunicazione verbale.

«Ad oggi non esiste un'applicazione simile in Italia – certifica Barbara Manni – ci sono solo dizionari, che però non traducono intere frasi. Serviva uno strumento che favorisse la comunicazione immediata. Avere la padronanza della LIS offre maggiori sicurezze ai ragazzi e favorisce l'integrazione. Il progetto PAROLEINSEGNO non sarebbe possibile senza la volontà della Fondazione dei Club Lions del Distretto 108 Ta3 e del Service del L.C. “Padova E.C. Piscopia”, che nel biennio 2015/2016 concentrano i loro sforzi proprio verso il mondo della sordità».

All’applicazione PAROLEINSEGNO sta lavorando GAS – Global Automation System di Padova, con la consulenza scientifica del Centro Medico di Foniatria “Croatto” di Padova. Il progetto, ideato e coordinato da FilmArt Studio, è presentato dalla Fondazione dei Club Lions del Distretto 108 Ta3.

Fablab Venezia, Partner Tecnico di PAROLEINSEGNO, preparerà i gadget per i donatori più generosi.  

Per ogni informazione contattare Barbara Manni all’indirizzo b.manni@filmandartstudio.com, o al numero 340/4183312

PER SAPERE DI PIU'



«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento