lunedì 18 dicembre 2017

Sordità infantile, inaugurata al Burlo "La stanza di Matilde", lo spazio di valutazione audiologica multifunzionale

Sordità infantile, inaugurata al Burlo "La stanza di Matilde", lo spazio di valutazione audiologica multifunzionale. Si tratta di un allestimento unico in Italia e in Europa per l’ambito clinico


La Struttura di Otorinolaringoiatria e Audiologia dell’IRCCS Burlo Garofolo, centro di riferimento in Italia quando si parla di intervento audiologico precoce, ha inaugurato “la Stanza di Matilde”, uno spazio di valutazione audiologica multifunzionale dotato di tecnologia avanzata e interdisciplinare, completamente dedicata ai bambini con deficit uditivi e alle loro famiglie. Lo spazio, presentato dalla dott.ssa Orzan e dal dott. Muzzi del Burlo, è stato allestito grazie alla generosa donazione della famiglia Perin e dell’Azienda Laser Industries di Conegliano.

Si tratta di un allestimento unico in Italia e in Europa per l’ambito clinico. L’elemento più esclusivo della “stanza di Matilde” è la tecnologia AMBISONICS, sviluppata presso l’Università di Oxford (UK), che permette di realizzare spazi sonori immersivi e tridimensionali, come quelli che sperimentiamo naturalmente ogni giorno della nostra vita, con la differenza che il sistema può controllare tutte le variabili acustiche. Non solo, in un ambiente AMBISONICS molte abilità uditive come ad esempio la localizzazione sonora possono essere studiate con l’allestimento di un sistema di “motion tracking” a raggi infrarossi o attraverso sensori di profondità, similmente a quelli già in commercio nel settore dei giochi interattivi. La realizzazione di questa infrastruttura apre la possibilità di nuove applicazioni cliniche e di studio fisiologico del nostro sistema uditivo. La Struttura di Otorinolaringoiatria e Audiologia accrescerà così l’offerta della verifiche audiologiche, amplierà le metodologie riabilitative creando un punto di incontro tra le nuove tecnologie e ricerca scientifica.

Le possibilità diagnostiche e terapeutiche nel campo della sordità in età pediatrica sono molto cambiate negli ultimi 20 anni. Oggi è possibile intervenire in tempi precocissimi, entro i primi 12 mesi di vita, e assicurare un normale sviluppo uditivo e linguistico nella stragrande maggioranza dei deficit uditivi dei bambini. Gli apparecchi acustici digitali e gli impianti cocleari sono sempre più piccoli e sofisticati, e sempre più capaci di correggere tutte le gravità dei difetti uditivi, anche quelli di entità profonda. Anche la chirurgia audiologica è diventata sempre più rispettosa delle microscopiche strutture dell’organo uditivo, tanto da lasciare in molti casi aperta la strada a future nuove tecnologie audiologiche ancora più innovative, anche per chi è già stato operato di impianto cocleare.
Fonte: triesteprima.it

PER SAPERE DI PIU'
Audiologia Burlo



«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento