mercoledì 25 novembre 2015

Sordità civile. Le provvidenze a favore dei cittadini extracomunitari. Sentenza della Corte Costituzionale

La corte Costituzionale, con sentenza 230/2015 del 7 ottobre, depositata il 12 novembre, dichiara ancora una volta l’illegittimità costituzionale dell’art.80, co 19 della legge 388/2000 nella parte in cui subordina al requisito della titolarità della carta di soggiorno, la concessione agli stranieri legalmente soggiornanti in Italia, la concessione della pensione e della indennità di comunicazione per i sordi (prelinguali).

Quindi anche per i sordi, il diritto alle prestazioni economiche è ora garantito con il solo permesso di soggiorno della durata di almeno un anno. Degno di nota è il passaggio della sentenza dove la Corte Costituzionale formula “l’auspicio che il legislatore, tenendo conto dell’elevato numero di pronunce caducatorie adottate da questa Corte a proposito della disposizione ora nuovamente censurata, provveda ad una organica ricognizione e revisione della disciplina, ad evitare, tra l’altro, che il ripetersi di interventi necessariamente frammentari, e condizionati dalla natura stessa del giudizio incidentale di legittimità costituzionale, possa avere riverberi negativi sul piano della tutela dell’eguaglianza sostanziale”.
Fonte: cgil bergamo

PER SAPERE DI PIU'



«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla) 
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it 
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento