sabato 20 settembre 2014

La storia dell'educazione dei sordi. Nuove preziose pubblicazioni da parte della Fondazione "Istituto dei Sordi" di Torino

La biblioteca dell'Istituto dei Sordi di Torino (Pianezza), una delle più grandi d'Italia specializzate sulla sordità, ha recentemente acquisito due importanti fondi di libri antichi. si è arricchita di nuove importanti pubblicazioni storiche inerenti l'educazione dei sordi.
 
Sono state infatti acquistate sui mercati antiquari di Firenze e Asti nel settembre 2014 due collezioni di volumi già appartenenti a ben noti fondi privati: si tratta di circa 150 opere appartenenti al Fondo di Decio Scuri (1905-1980), noto educatore dei sordi, (di cui l'Istituto possedeva già altri 500 volumi precedentemente acquistati) e circa 50 opere appartenenti al Fondo della Biblioteca Caproni.

Le opere sono ora in fase di catalogazione e verranno a breve messe a disposizione del pubblico di studiosi che quotidianamente frequentano la biblioteca.
 
PER SAPERE DI PIU'
 
________________________________________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento