lunedì 24 giugno 2013

Gioco e imparo con la LIS.

Nelle migliori librerie è uscito il bellissimo libro "Gioco e imparo..." con ricche figure illustrative adatte ai bambini sordi, "anche" udenti. La comunicazione consente di entrare in contatto con gli altri, di esplorare, di condividere, e significa sviluppo e crescita personali. Non stupisce dunque che la conquista del bilinguismo italiano-LIS sia una condizione indispensabile per l’inserimento sociale e la crescita cognitiva del bambino sordo segnante, oltre che un apprendimento capace di apportare un importante beneficio a tutta la classe. 
Gioco e imparo con la LIS propone ai bambini della scuola dell’infanzia e primaria l’apprendimento della Lingua dei Segni Italiana e, prendendo spunto dalle vicende di Ciro, un bambino di 6 anni, presenta attraverso originali disegni a colori un vocabolario fondamentale della LIS legato a dieci situazioni quotidiane:
– alzarsi al mattino
– lavarsi
– vestirsi
– fare colazione
– orientarsi in strada
– vivere la scuola
– pranzare in mensa
– giocare al parco
– fare la spesa al supermercato
– partecipare a una festa di compleanno.

Il libro è adatto a tutti e utilizzabile sia a scuola e in famiglia, sia in situazioni che prevedono la pratica del bilinguismo, sia in ambito riabilitativo soprattutto per i bambini ipoacusici.

La pratica di una lingua di segni accanto alla conoscenza di una lingua parlata mette in moto abitudini nuove, offre esperienze diverse, creando una ragione in più perché tutti i bambini vi possano trovare, grazie al supporto degli adulti che si occupano di loro, motivi di interesse e occasioni per un ampliamento dei propri orizzonti cognitivi.

Al volume è allegato un poster contenente le lettere dell’alfabeto, l’immagine del segno corrispondente, l’illustrazione e il nome di un oggetto con identica iniziale.

TITOLO:  Gioco e imparo con la LIS. Attività e schede per l'apprendimento della Lingua dei Segni Italiana
AUTORI: Jacopo Murolo, Rossana Rossena, Mirko Pasquotto
Trento, 2013, Ed. Erickson
re166 24 giugno 2013

PER SAPERE DI PIU'

 ________________________________________________________________________________
«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it.
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento