giovedì 24 settembre 2015

San Pio da Pietrelcina - “Sono stato miracolato da Padre Pio. Un bambino sordomuto di Avellino ricomincia a sentire dopo una apparizione”

Si grida al miracolo a Mercogliano, paesino alle falde del Santuario della Madonna di Montevergine. Un ragazzino di 10 anni, Antonio Russo, sordomuto dalla nascita, ora ci sente. Ed attribuisce a Padre Pio l’eccezionale evento. “Eravamo nel santuario di San Giovanni Rotondo – racconta la madre del miracolato, Assunta D’Argenio di 48 anni, casalinga – mio figlio all’improvviso ha buttato via le due protesi alle orecchie e mi ha fatto capire che Padre Pio lo ha spinto a far tutto questo”. Testimone dell’evento anche il padre del ragazzo Aniello Russo, 52 anni, operaio. “Mi ha spiegato di aver visto due volte Padre Pio. Vi assicuro del mio figlio era assolutamente sordo dalla nascita. E neppure con le due protesi riusciva a sentire bene. Non vi pare un miracolo?”. Ad organizzare il pellegrinaggio nel convento di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Rotondo era stato il parroco di Mercogliano, don Aurelio Della Pia.

Nella sua chiesa di San Modestino erano state raccolte le offerte da destinare a Padre Pio. “Parliamo di grazia, non di miracolo”, dice il parroco il quale però assicura di aver verificato la guarigione di Antonio chierichetto nella sua chiesa. “Ho parlato sottovoce mentre serviva la messa, proprio per metterlo alla prova. Ha sentito tutto, e vi assicuro che prima era sordo”, racconta con enfasi don Aurelio. “Il miracolo è ora al centro delle discussione nel paesino, poco distante dal Santuario di Montevergine. Non si esprime l’Abate Mons. Pio Tamburino.

La Chiesa non si sbilancia. Ma intanto a Mercogliano i fedeli si riuniscono in preghiera nella chiesetta del viale San Modestino. Si prega per Antonio, si ringrazia Padre Pio. Erano un centinaio i pellegrini che da Mercogliano erano partiti per San Giovanni Rotondo. Un pellegrinaggio consueto, organizzato ogni due mesi dalla parrocchia. Stavolta la famiglia di Antonio Russo, aveva deciso di recarsi a pregare Padre Pio. “Ma andiamo spesso a San Giovanni Rotondo. Da anni prego per mio figlio”, spiega la madre di Antonio. La donna ha le lacrime agli occhi.

Il figlio sostiene di aver avuto due apparizioni di Padre Pio nel convento di San Giovanni Rotondo. In una di queste “apparizioni”, il Padre si sarebbe rivolto al ragazzo invitandolo a togliere le protesi dalle orecchie perché ormai non gli servivano più. Ed è stato proprio così. Antonio è uscito dal convento di Padre Pio e non aveva più le protesi. La madre è scoppiata in lacrime ed ha gridato al miracolo. Ed ora è già pronto un altro pullman, organizzato per domani. Tutti a San Giovanni Rotondo: da Mercogliano si parte per “dire grazie” a Padre Pio per l’ultimo miracolo. Fonte: Il tempo, 2 luglio 1994. Da storiadeisordi.it



PER SAPERE DI PIU'
San Pio da Pietrelcina
Santuario Montevergine



«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

Nessun commento:

Posta un commento