venerdì 11 settembre 2015

La grande sensibilità del Presidente della Repubblica e le persone con disabilità

Mattarella alla festa conclusiva del centro estivo per disabili:"Le barriere più difficili da abbattere sono quelle della nostra mentalità"
Il Presidente Sergio Mattarella rivolge il suo saluto. Alla presenza del Presidente Sergio Mattarella si è svolta, nella Tenuta di Castelporziano, la festa conclusiva del centro estivo istituito, per iniziativa del Quirinale, in favore di adulti e minori disabili.

 
Il progetto, realizzato d'intesa tra il Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica, il Comune di Roma e la Regione Lazio, ha coinvolto strutture e associazioni del Comune di Roma e limitrofi. Circa 500 disabili sono stati ospitati da metà giugno a fine agosto nelle strutture balneari e nel parco della Tenuta, all'interno del quale hanno effettuato visite naturalistiche.
 
Mattarella in occasione della Festa conclusiva del centro estivo istituito in favore di adulti e minori disabiliLa manifestazione, alla quale hanno partecipato più di 1000 persone tra disabili e accompagnatori, ha visto le esibizioni dei giocolieri e clown dell'Associazione "Magicaburla onlus", della band "Ladri di carrozzelle", della Fanfara dei Carabinieri a cavallo e del Nucleo cinofili dei Carabinieri. Il Presidente Mattarella ha rivolto un saluto (video sottotitolato). Ha condotto la manifestazione Elsa Di Gati.
 
Alla realizzazione dell'evento della Presidenza della Repubblica hanno contribuito, oltre all'Arma dei Carabinieri, la Polizia di Stato, il 6° Reggimento Genio Pionieri del Comando Forze Terrestri dell'Esercito, il Dipartimento della Protezione civile, il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, la Rai, l'Agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione dell'Agricoltura (ARSIAL), l'Azienda Romana Mercati della Camera di Commercio (ARM), il Gruppo di Solidarietà dei dipendenti della Camera dei Deputati e il Circolo dipendenti del Quirinale.
Castelporziano, 11 settembre 2015
 
 
 
PER SAPERE DI PIU'
Il Presidente della Repubblica Italiana



«La storia è testimonio dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita» (Cicerone)
«La storia non è utile perché in essa si legge il passato, ma perché vi si legge l’avvenire» (M.D’Azeglio)
«Bisogna ricordare il “passato” per costruire bene il “futuro”» (V.Ieralla)
Per qualsiasi segnalazione, rettifica, suggerimento, aggiornamento, inserimento dei nuovi dati o del curriculum vitae e storico nel mondo dei sordi, ecc. con la documentazione comprovata, scrivere a: info@storiadeisordi.it
"Storia dei Sordi. Di Tutto e di Tutti circa il mondo della Sordità", ideato, fondato e diretto da Franco Zatini

 
 
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento