sabato 1 maggio 2021

S. Giuseppe Benedetto Cottolengo (1786-1842), si interessò dei malati e dei disabili gravi e pluriminorati.

Per essi fondò a Torino la Piccola Casa della Divina Provvidenza con al suo servizio alcune congregazioni religiose, con il motto “Caritas Christiurget nos”, “il vostro libro di testo è Cristo e questi crocifisso”. 

Le più conosciute sono le suore di San Vincenzo o Vincenzine, che la gente preferì subito chiamare semplicemente Le Suore del Cottolengo e i sacerdoti cottolenghini.

martedì 27 aprile 2021

S. Margherita da Città di Castello o Margherita della Metola (cieca e disabile)

Papa Francesco il 24 aprile ha ricevuto in udienza il card. Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha confermato le conclusioni della sessione ordinaria dei cardinali e vescovi, membri della Congregazione, e ha deciso di estendere alla Chiesa universale il culto della Beata Margherita di Città di Castello, del Terz’Ordine dei Frati Predicatori; nata intorno al 1287 a Metola (Italia) e morta a Città di Castello (Italia) il 13 aprile 1320, iscrivendola nel catalogo dei Santi (Canonizzazione equipollente).

Madonna di Pietraquaria ad Avezzano (L'Aquila)

Il Santuario celebre per la miracolosa Immagine che vi si venera e per la sua antichità, visto che i primi documenti che ne parlano risalgono al XII secolo.

Sorge a circa 1000 metri di altezza, sul Monte Salviano, dove un tempo era il paese di Pietraquaria, scomparso dopo la battaglia di Corradino di Svezia contro Carlo D’Angiò nel 1268.

Racconti di un pellegrino russo

Durante l’udienza generale di mercoledì 21 aprile 2021 il Romano Pontefice Francesco ha raccomandato la lettura del celebre quanto adespota libretto “Racconti di un pellegrino russo”: «Vi aiuterà – ha precisato – a comprendere cosa sia la preghiera vocale».

mercoledì 17 marzo 2021

Autismo, Di Renzo: Il nostro approccio cerca di raggiungere il bambino nei "suoi luoghi

“L’autismo è la più grande sfida alle professioni di aiuto di qualunque genere perché mette in scacco sia la relazione che la comunicazione, i principali strumenti terapeutici. Per questo sono necessari altri strumenti per poter approdare ai luoghi del bambino”. A dirlo è Magda Di Renzo, responsabile del servizio Terapie dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), aprendo la prima lezione del nuovo corso su ‘Autismo, progetto riabilitativo Tartaruga-DERBBI’, realizzato dall'Istituto in collaborazione con la Fondazione MITE e il patrocinio della Società italiana di pediatria.

mercoledì 3 marzo 2021

Nuove misure per le persone con disabilità

Accessibilità di app e siti web pubblici 
Con il Decreto-Legge 16 luglio 2020, n. 76 ("D.L. Semplificazioni"), al fine di favorire l’accesso delle persone con disabilità agli strumenti informatici, viene esteso l'obbligo di rendere accessibili i siti web e le applicazioni per smartphone e tablet anche ad altri soggetti pubblici e a soggetti privati che forniscono servizi di rilevanza per il pubblico che negli ultimi 3 anni abbiano registrato un fatturato medio superiore ai 500 milioni di euro.

martedì 2 marzo 2021

La pandemia Coronavirus e i sordi italiani

Il duro impatto della pandemia sulle persone con disabilità neurosensoriali. La pandemia da Covid ha imposto cambiamenti radicali alla routine quotidiana di tutti, e ha determinato un impatto significativo anche sulla vita delle persone con disabilità neurosensoriale. Di quest’ultimo aspetto si è occupato il recente studio intitolato Coronavirus, analisi dei bisogni delle persone con disabilità neurosensoriale (disponibile a questo link), condotto dall’INAPP (Istituto Nazionale di Analisi delle Politiche Pubbliche) e curato dall’otorinolaringoiatra Luciano Bubbico, responsabile del gruppo Prevenzione Disabilità Uditive e Visive dell’INAPP stesso.